Vai direttamente ai contenuti della pagina

Chiappera

Scoprendo significati, origine e curiosità dei luoghi di Valle

Altitudine

1623 metri s.l.m.

Etimologia

Il toponimo deriva da una radice prelatina non attestata clap che indica una pietra piatta e allungata. In occitano clapiera indica cumuli di pietre ai lati dei prati, tolti per poter permettere l’aratura e la coltivazione, che fungevano anche da confine tra le proprietà: in seguito si è esteso ad indicare l’insediamento sorto nelle vicinanze.

Curiosità

Chiappera, punto di partenza di numerose escursioni ad alta quota, è l’ultimo insediamento del Comune di Acceglio. Si tratta di una borgata ricca di significativi esempi d’architettura locale e di affreschi sulle case, tra cui due attribuiti a Giors Boneto, il più attivo tra i pittori ottocenteschi di pitture murali di carattere religioso. Chiappera, nota per lo slanciato profilo sullo sfondo dell’abitato delle Rocche Provenzale e Castello, fino al dopoguerra fu teatro di diffuso contrabbando di merci con la Francia, attraverso il Colle Maurin e il Colle Sautron. Nei pressi delle cascate Stroppia vi era un tempo una miniera di carbone. La Chiesa di Sant’Anna fu costruita tra il 1798 ed il 1807 e contiene una bella pala d’altare; vi è pure la Confraternita di San Gregorio; si festeggia Santa Margherita

^

Come arrivare / come muoversi in Valle Maira

Arrivare in Valle Maira in Auto

Auto

Arrivare in Valle Maira in Treno

Treno

Arrivare in Valle Maira in Bus/taxi

Bus/taxi

Arrivare in Valle Maira in Aereo

Aereo

Arrivare in Valle Maira in Bici

Bici

×

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini statistici, pubblicitari e operativi, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all’ uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy. Per saperne di più e per impostare le tue preferenze vai alla sezione: Privacy Policy

×