Vai direttamente ai contenuti della pagina

Pietro da Saluzzo

Non si conosce la data esatta della nascita di Pietro, avvenuta a Saluzzo, in seno alla famiglia di pittori Pocapaglia, di cui si hanno notizie già dal XIV secolo. Si formò verosimilmente presso Antonio Pocapaglia, suo avo, protagonista della pittura locale nei primi decenni del Quattrocento. Pittore attivo in area saluzzese documentato dal 1438 al 1480 circa. Per molti anni il suo nome è rimasto nascosto sotto lo scialbo che copriva parte del ciclo della Cappella di San Giorgio a Villar San Costanzo, la sua opera più celebre, attribuita ad un anonimo “Maestro del Villar”.
La sua maniera, fin dalle prime opere, appare ispirata alle dolcezze cortesi del Gotico Internazionale in versione lombarda. Gruppi vivaci di figure si infittiscono sullo sfondo di edifici, giardini o disegni geometrici, preziosi come un tappeto. Hanno forme tornite, una graziosa morbidezza di lineamenti che a tratti può dare spazio ad una marcata espressività. L'elevato numero di affreschi riferibili ai suoi modi disseminati nelle valli del cuneese e l'omogeneità di impostazione che li contraddistingue hanno indotto gli studiosi ad ipotizzare la presenza di una bottega ben avviata che affiancate l'artista nel suo lavoro.

Opere di Pietro da Saluzzo si trovano a Villar San Costanzo.  

 

 

^

Come arrivare / come muoversi in Valle Maira

Arrivare in Valle Maira in Auto

Auto

Arrivare in Valle Maira in Treno

Treno

Arrivare in Valle Maira in Bus/taxi

Bus/taxi

Arrivare in Valle Maira in Aereo

Aereo

Arrivare in Valle Maira in Bici

Bici

×

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini statistici, pubblicitari e operativi, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all’ uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy. Per saperne di più e per impostare le tue preferenze vai alla sezione: Privacy Policy

×